Prenota Ora

Riabilitazione Termale

Alle Antiche Terme di Sardara è stato portato a termine il progetto riabilitativo in acqua termale, raccomandato dal Ministero della Salute, approvato dalla Regione Sardegna e coordinato dalla ASL n° 6 di Sanluri.
Sono stati inclusi nelle attività terapeutiche molti pazienti affetti da gravi disabilità conseguenti a traumi, interventi chirurgici ortopedici e a patologie neurologiche.

La riabilitazione in acqua termale si è confermata come eccellente terapia nel recupero e stabilizzazione di molti quadri clinici; l’analisi scientifica ne dimostra la superiorità evidenziando le caratteristiche di efficacia e di velocizzazione dei tempi di ripristino delle funzioni lese.
Sulla base di queste evidenze il progetto darà delle importanti indicazioni in tema di ottimizzazione delle risorse sanitarie (spending review) allo scopo di ridurre i costi clinici e sociali utilizzati per il recupero funzionale delle disabilità.

Come centro pilota in Sardegna le Antiche Terme metteranno a disposizione della comunità scientifica e degli organi istituzionali i dati sperimentali raccolti al fine di stimolare il dibattito sulle modalità di approccio più consono verso la riabilitazione.

La grande esperienza maturata continuerà ad essere messa a disposizione dei pazienti che avranno ancora necessità di essere curati e riabilitati.

Per venire incontro alle esigenze dei moltissimi malati che hanno bisogno, limitatamente all’anno 2016, si potrà effettuare la riabilitazione al solo costo del soggiorno presso le Antiche Terme usufruendo di particolari sconti rispetto ai prezzi standard.

Clicca qui per scaricare l’informativa per i medici

 

La Riabilitazione Termale

Un corretto approccio verso il malato non può prescindere dal recupero della condizione ot­timale di salute; la riabilitazione delle funzioni alterate è parte integrante del protocollo terapeutico. L’ambiente termale rappresenta ideale riferimento perché capace di offrire la necessaria organizzazione specialistica coniugandola con i mezzi di cura termale che contrastano le patologie che causano le alterazioni da recuperare. Ne consegue un approccio ottimale che caratterizza tutta l’attività sanitaria delle Antiche Terme di Sardara : la prevenzione, la cura, la riabilitazione. Alcune malattie di notevole impatto sociale come quelle che colpiscono l’apparato locomotore, l’apparato respiratorio e quello vascolare portano ad una limitazione funzionale e ciò rappresenta una riduzione della qualità della vita che la medicina moderna ha il dovere di rendere la migliore possibile.

 

La Riabilitazione Motoria

La riabilitazione motoria ha il compito di recuperare o migliorare la funzione articolare, la forza o il tono muscolare e la capacità di movimento. Questi possono essere compromessi o ridotti in conseguenza di una malattia degenerativa articolare o come postumo di un trauma, di un intervento di chirurgia ortopedica o per un incidente neurologico.

 

Indicazioni

  • Malattie degenerative articolari (artrosi)
  • Tendinopatie(spalla,anca,ginocchio,caviglia)
  • Traumi ossei , articolari e muscolo-tendinei
  • Protesi articolari o chirurgia ortopedica
  • Deficit neurologici vascolari
  • Deficit neurologici degenerativi

 

Metodiche

  • Riabilitazione in acqua
  • Tecniche kinesiterapiche a secco
  • Tecniche strumentali

 

La piscina riabilitativa

La peculiarità della riabilitazione in piscina termale è la combinazione tra gli effetti fisici e idrodinamici indotti dall’acqua e le sue caratteristiche legate alla composizione chimica e alla temperatura.

 
I vantaggi della cura

  • Effetti antalgici e miorilassanti maggiori
  • Precocità nel mobilizzare le articolazioni operate o traumatizzate
  • Maggiore velocità del recupero funzionale
  • Ripresa precoce della postura e della deambulazione
  • Miglioramento del trofismo dei tessuti
  • Massimi stimoli propriocettivi con attivazione dei circuiti nervosi periferici
  • Attivazione del microcircolo con effetti di stimolo riparativo e rallentamento dei processi degenerativi.
  • Miglioramento del tono dell’umore con positive ripercussioni sull’andamento del recupero funzionale

 

La Fisiokinesiterapia

La terapia fisica rappresentata dalle tecniche manuali e strumentali si inserisce nel protocollo riabilitativo con i seguenti obiettivi primari

  • Attenuare il dolore
  • Ridurre i processi infiammatori reattivi
  • Mantenere o ripristinare le escursioni articolari
  • Trattare l’ipotrofia / ipotonia muscolare
  • Prevenire le alterazioni dello schema deambulatorio
  • Instaurare meccanismi di compenso per mantenere una adeguata autonomia nelle attività della vita quotidiana
  • Riallenare allo sforzo in caso di decondizionamento motorio

 

Tecniche Manuali

  • Massoterapia
  • Mobilizzazione
  • Manipolazione
  • Ginnastica posturale globale
  • Back e Neck School
  • Riabilitazione Respiratoria

Alcune malattie dell’apparato respiratorio portano alla insufficiente ventilazione con ripercussioni negative sugli organi e apparati. L’obiettivo riabilitativo è quello di migliorare la funzione respiratoria intervenendo sull’albero bronchiale e sui meccanismi intrinseci ed estrinseci della dinamica respiratoria.

 

Metodiche utilizzate:

  • Ginnastica respiratoria rieducativa
  • Ventilazione polmonare assistita
  • Drenaggio posturale
  • Vibro percussioni espettoranti
  • Riabilitazione Vascolare

L’insufficienza venosa periferica e le arteriopatie obliteranti determinano una sofferenza dell’arto inferiore o la riduzione della capacità deambulatoria. Scopo della riabilitazione vascolare è quello di migliorare i flussi sia arteriosi che venosi , combattendo i fenomeni distrofici conseguenti alla cattiva perfusione tissutale.

 

Metodiche utilizzate

  • Idromassaggio
  • Emolinfodrenaggio
  • Presso terapia
  • Percorso vascolare in piscina termale